Faceciak, intervista a Diletta Della Casa

<< Altri Casting Sponsorizzati >>

Faceciak.it ha intervistato Diletta Della Cassa, conosciamola meglio…

Nome: Diletta
Cognome: Della Casa

Il suo profilo su Faceciak: http://www.faceciak.it/membri/diletta

Ecco la sua intervista:

-Descrivi il tuo aspetto

Sono alta 1,68, taglia 40. Ho capelli rossi e ricci naturali. Credo di avere un viso aristocratico (alla Elizabeth) e un bel portamento, dovuto ai 20 anni e oltre di danza. Ho uno stile di abbigliamento molto personale, che definirei “New romantic”. Non sono influenzata dalle mode, in tutti i sensi.

-Da quanti anni lavori nel mondo dello spettacolo?

Dal 2005.

-Cosa ti ha spinto a voler entrare in questo settore?

Il fatto di essere fotogenica, spigliata e poi sicuramente l’essermi diplomata attrice professionista a Torino. Piu’ di tutto, direi, l’amicizia personale e preziosissima con il regista Pupi Avati..

-Cosa non ti piace di questo settore?

La competizione e’ agguerrita, le persone non sono spesso sincere. Io al contrario sono estremamente determinata e volitiva ma non competitiva. Da sempre faccio la mia gara e basta. Inoltre sono una persona vergognosamente sincera e trasparente e questo non è un vantaggio nell’ambiente artistico.

-Sei Fidanzato/a? se SI, cosa pensa il tuo fidanzato-a /Marito-Moglie del tuo lavoro o della tua ambizione di lavorare nel settore dello spettacolo?

Sono single.

-Cosa ne pensano i tuoi genitori del tuo lavoro o ambizione?

Assecondano quello che faccio perché mi conoscono. Conoscono la mia tenacia, il mio perfezionismo, la mia pazienza. Hanno visto, negli anni, che tutto quello che ho deciso di fare l’ho fatto bene, al massimo. Mi stimano molto.

-Quali sono stati i primi lavori che hai fatto nel settore spettacolo?

Comparsate.

-Che musica preferisci?

Musica brasiliana di cantautori di livello (ho vissuto 6 mesi in Brasile).

-Il tuo cantante o gruppo preferito?

Gal Costa.

-Il tuo film preferito?

“Jules e Jim” di Truffaut.

Il mondo dello spettacolo viene additato come luogo dove accadono cose poco piacevoli e capitano proposte indecenti. Ti è mai capitato qualcosa del genere? e come hai reagito?

Mai successo, per fortuna.

-Cosa diresti a coloro che si dovessero trovare difronte al bivio se accettare o meno una proposta indecente?

Di pensare alla propria dignità, che non ha prezzo.

-Tu che faresti o che hai fatto?

Io non darei neanche importanza. Certe cose non meritano neanche un filo della nostra energia.

-Ultimo libro letto?

“The paradox of choice” di Barry Schwartz.

-Il tuo libro preferito?

“Diario 1941-1943” di Etty Hillesum.

-Hai figli? li vorresti? Se tua figlia volesse fare la modella o l’attrice cosa le diresti?

Non ho figli. Desidererei terribilmente due gemelli. La appoggerei, seguendola, finchè non sarà in grado di gestire la situazione autonomamente.

-Le tue passioni?

Danza, lettura, lingua inglese e portoghese.

-Hai un agenzia che ti rappresenta? Cosa pensi in generale delle agenzie di spettacolo?

Ho una piccola agenzia a Torino e una a Milano ma non mi fanno quasi mai lavorare, purtroppo..

-Ti è mai capitato di trovarti di fronte ad un agenzia “Non Seria”? Se SI, come te ne sei accorto/a e come hai reagito?

Sì, diverse agenzie milanesi hanno cercato di vendermi corsi costosissimi per potermi rappresentare. Ovviamente ho rifiutato senza pensarci.

-Cosa ne pensi del Social Network Faceciak.it?

Molto interessante. Una piacevole scoperta.

Continua la lettura su Faceciak.it